Come si trasmettono i parassiti intestinali al cane ed al gatto

Non è solo una passeggiata nel parco

Arriva la bella stagione: è tempo di godersi il verde e le passeggiate con il cane. Dietro questa piacevole abitudine, però, si nascondono i rischi di un’infestazione parassitaria.

Nei parchi, nelle aree cani e anche nel giardino di casa si possono annidare i parassiti intestinali.

“Fino a 3 parchi su 4 risultano a rischio di infestazione”

Come si tramettono i parassiti al tuo amico a quattro zampe

Il tuo cane può entrare in contatto diretto con i parassiti intestinali e "prenderli". Come? Perché annusa e ingerisce il terreno contaminato con le feci che possono ospitare in molti casi uova di parassiti. E i cuccioli? Alcuni parassiti possono essere trasmessi attraverso il latte dalla madre o durante la gravidanza.

Rischi solo per lui?
No, anche per te e la tua famiglia

Ecco cosa possono provocare i parassiti intestinali al tuo cane o gatto:

  • diarrea
  • vomito
  • rallentamento della crescita
  • gonfiore dell'addome
  • nei casi più gravi, anche la morte.

E noi, siamo immuni dai nemici invisibili? Non proprio! Alcuni di questi parassiti possono infestarci, causando malattie come per esempio la zoonosi.

Controlli periodici, perché i rischi non hanno età

Cuccioli e animali in età avanzata sono ad alto rischio di infestazione. Ma questo pericolo è esteso comunque a tutti i cani e i gatti. Ecco perché occorrono controlli periodici e regolari. Prodotti specifici come un antiparassitario in compresse contro i vermi intestinali possono essere utilizzati su indicazione del medico veterinario.

Porta il sacchetto, limita i rischi

Ogni proprietario non dovrebbe mai prendere alla leggera lo smaltimento dei bisognini del cane. Non lasciare le feci del tuo cane al suolo, raccoglile e getta il sacchetto nei bidoni dei rifiuti.